Candiana

Fisco: -42,6mld per lavoratori in 'nero'

In Italia ci sono 3,3 mln di "lavoratori in nero":generano 77,3 mld di fatturato in nero annui, levano al fisco 42,6 mld, cioè oltre il 40% dell'evasione di imposta annua stimata dal Mef.Lo rileva la Cgia di Mestre per la quale è utile ripristinare i voucher per contenere il fenomeno. Prima è la Calabria con 146mila 'irregolari', ma un'incidenza percentuale del valore aggiunto da lavoro irregolare sul Pil regionale del 9,9% - quasi il doppio del dato medio nazionale (5,2%)- e che si traduce in 1,6 mld di mancate entrate per lo Stato. Poi Campania che con 382.900 irregolari "produce" un Pil in "nero" che pesa su quello ufficiale per l'8,8% e meno 4,4mld per lo Stato. Terza la Sicilia: 312.600 irregolari e un peso dell'economia sommersa su quella complessiva dell'8,1% (meno 3,5 mld per lo Stato). La meno interessata dalla presenza dell'economia sommersa è il Veneto: 199.400 lavoratori in nero per 5,2 mld di euro di valore aggiunto sommerso (3,8% Pil regionale) che levano al fisco 2,9 mld.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie